Notizie dal Blog

Home  /  articolo

...

Musica a scuola tra danza, canto e strumenti

Seminario rivolto a docenti e operatori musicali

Marcella Sanna e la linea pedagogica Orff-Schulwerk incontrano i docenti e gli operatori musicali interessati ad integrare l’insegnamento tradizionale della musica con un nuovo tipo di approccio, più elastico, funzionale e studiato per adattarsi con naturalezza agli studenti dei nostri giorni. Come può il movimento essere la chiave per l’apprendimento musicale? L’essere umano è già musicale e il nostro corpo ci inizia ai ritmi primordiali: il battito del cuore, il respiro, il passo tranquillo della passeggiata e quello frettoloso di quando si è indaffarati. Siamo esseri musicali e ci sincronizziamo con gli altri esseri musicali che ci circondano. E la voce? Non è il primo potente strumento musicale che abbiamo? Tutti cantano, che sia in macchina, sotto la doccia o in una sala da concerto. La voce è il mezzo di comunicazione per eccellenza e persino quando parliamo abbiamo un’intonazione: la rabbia si manifesta con toni forti e graffianti, la felicità è prorompente e incontenibile e la voce sembra voler uscire fuori dal petto per quanta fretta si ha di manifestarla, la dolcezza è una nenia cadenzata. Un dialogo tra due interlocutori è un brano musicale, se lo si sa ascoltare con la giusta intenzione. Bisogna avere cura della musicalità della nostra vita e di quella dei nostri ragazzi, così presi dagli schermi e dai ritmi frenetici che non si fermano un attimo ad ascoltarsi dentro per allinearsi con il proprio asse. E allora come si fa? E come si fa a trasmettere tutto questo in un’aula di scuola o nella classe di strumento di un Conservatorio? Queste sono le due grandi domande a cui si proverà a dare una risposta il 16 e 17 dicembre presso l’Auditorium Vivaldi di Latina. L’Associazione Dimensioni Musicali dà, così, inizio ad un nuovo progetto: l’ingresso al Forum OSI, ossia quella rete di Associazioni che, ramificate sul territorio nazionale, portano avanti la linea pedagogica Orff-Schulwerk, organizzando seminari specifici con docenti altamente specializzati. In una città giovane come Latina c’è bisogno di nuove vie culturali che la possano legare con istituzioni, come l’Orff-Schulwerk Italiano, che svolgono a livello nazionale e internazionale un lavoro di altissima qualità. Questo è, auspicabilmente, il primo passo verso un futuro sicuramente più giovane e certamente migliore.

Top